Chiesa San Vincenzo Ferreri

LA CHIESA
La fondazione della chiesa viene fatta risalire al 1509 ad opera dei frati domenicani. Sia la facciata sia gli interni, furono rifatti durante il 1700, con la costruzione dietro l’abside (nel 1727) di un oratorio adibito a sede della confraternita domenicana. La facciata in sé appare relativamente semplice: di forma rettangolare, costruita con conci di calcare, è delimitata ai due lati da paraste corinzie. Il portale è decorato con due semicolonne corinzie che sorreggono un timpano spezzato ad arco ribassato. Sopra al portale è presente una finestra sovrastata da una piccola cornice.

L’ALLESTIMENTO
Questo progetto artistico si basa su una ricerca che mira alla comprensione del significato del termine Barocco nel campo della storia dell’arte, ed in particolare nell’ornamentazione Barocca e Rococò. L’ornamento scolpito viene esaminato geometricamente, matematicamente e storicamente. In questo studio, le stampe incise e bassorilievi costituiscono le principali fonti di ricerca ed analisi. La seconda parte di questa ricerca sfocia su una produzione artistica multidimensionale di opere scultoree ispirate alle ornamentazioni erose e puttesche del tardo Barocco siciliano e Rococò, alle loro particolari tecniche di fabbricazione e rappresentazione. Questi esperimenti sono presentati sotto forma di istallazioni scultoree in Bronzo, Polistirene e Marmo che si collocano all’interno del regno ‘Arte Contemporanea’ Barocca. Il loro scopo è lo sviluppo formale e teorico di concetti della tradizione del Settecento applicata a pratiche digitali e d’avanguardia.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: