Palazzo della Cancelleria

Il PALAZZO
Il Palazzo della Cancelleria è un monumento riconosciuto dall’Unesco. L’edificio si trova lungo la Salita del Commendatore, che era l’unico asse viario che al tempo collegava la parte superiore ed inferiore della città. Costruito dopo il terremoto del 1693 e ultimato nel 1760, poggia su di un altro edificio il cui impianto è ancora visibile per la presenza di una stalla, che risale a prima del periodo barocco.
I Nicastro, presenti a Ragusa dal 1577 non partecipavano attivamente alla vita sociale tramite cariche elettive, né erano annoverati fra i nobili dell’antica Ragusa. Dal matrimonio di Filippo Nicastro con la baronessa Giampiccolo la famiglia iniziò a partecipare alla vita pubblica. I Nicastro raggiunsero l’opulenza nel 1760, data che segnò non solo l’ultimazione del palazzo, ma anche l’elezione di Filippo Nicastro a Cavaliere di Malta.

L’ALLESTIMENTO
L’allestimento esterno interpreta l’estetica neobarocca nel segno del contrasto. Un portale teatrale, sovrastato da un grande balcone arricchito da un’ inferriata in ferro battuto, dialoga con una giraffa iperrealista, Giraffe in love, alta 4 metri che sostiene un lampadario classico in stile veneziano. Nell’atrio il divano centrale a spirale Tatlin  dialoga con il lampadario Chaindelier, una grande catena dorata. La spirale è il simbolo del barocco per eccellenza, metafora del movimento mentre l’oro è metafora di energia e di desiderio. Lo spazio successivo, costituito dalla stalla e dalle mangiatoie si presenta completamente al buio, solo al centro dello spazio il gorilla Kong illumina con una torcia alcuni punti dello spazio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: